Tutelare l'ambiente e far risparmiare i cittadini: La Casa dell'Acqua

by 23. January 2008 09:48
Quando sono in auto ho l'abitudine di ascoltare la radio. Questa mattina Fabio Volo, nel suo programma quotidiano, commentava la notizia data nel TG BBC World per cui, e lo sapevamo già, l'Italia è la nazione con il più alto consumo di acque imbottigliate pro capite. A parte la spesa non indifferente che questo comporta per i cittadini, non è da sottovalutare la mole di bottiglie di plastica che giornalmente vanno nei rifiuti. Molte vengono riciclate, ma molte, forse la maggior parte, finiscono in discarica o negli inceneritori. Ospite telefonico del programma di Volo era un dirigente di una società per azioni a capitale pubblico dell'area milanese, questi ha illustrato il progetto "Casa dell'acqua". Ma cos'è questo progetto ? Avete presente tutti quei rappresentanti che ultimamente vorrebbero installare sotto i nostri lavabi quei depuratori per darci la possibilità di bere l'acqua che sgorga dal rubinetto di casa? Bene, quello è il concetto, trasportato fuori dalle abitazioni, per strada. Un piccolo edificio ha al suo interno tutti i macchinari per la depurazione dell'acqua, all'esterno ci sono i rubinetti a disposizione della cittadinanza per l'approvvigionamento. Acqua per tutti, naturale e frizzante, refrigerata e a temperatura ambiente, e cosa fondamentale, gratis !!!
Noi a Sesto abbiamo visto che siamo già abbastanza virtuosi nel recuperare i nostri materiali di scarto, fra non molto tempo avremo il nostro bell'impianto di incenerimento, non sarebbe male continuare a contribuire alla diminuzione dei quantitativi di rifiuti installando nella nostra città uno o due di questi impianti.
Meno plastica nel mondo, meno soldi fuori dalle nostre tasche.

Per approfondimenti:
Casa dell'Acqua

Tags:

Comments (11) -

5/20/2009 8:38:45 AM #

Giann

posso aggiungere la mia esperienza io da 4 anni bevo lacqua del rubinetto messa dentro la caraffa Brita, mi trovo benissimo, anche questo è un piccolo gesto per consumare meno plastica

Giann | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Oculus

QUOTO:
Acqua per tutti, naturale e frizzante, refrigerata e a temperatura ambiente, e cosa fondamentale, gratis !!!

Da qui si vede chiaro e limpido come l'acqua che proponi che non sei di origini sestesi... a sesto devi dire che:

Acqua per tutti, naturale e frizzante, refrigerata e a temperatura ambiente, e cosa fondamentale, A UFO!!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Oculus

Dopo mi guardo il link che hai inserito.

Partire dal centro sarebbe sicuramente una buonissima cosa (a Milano sono partiti dalle periferie) anche se forse più complicato (vedi la famosa piazza 4 novembre da rifare totalmente).

Una cosa più semplice potrebbe essere iniziare dai giardini tipo quello della Zambra o Padule (come zone test).

Naturalmente garantendo tutti i tipi di controlli del caso e non abbandonare gli impianti a se stessi altrimenti meglio una colonnina di acqua del rubinetto normale!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Marco Magherini

Sul tema dell'acqua ci sarebbe tanto da dire, soprattutto in questi giorni di crisi a Firenze... Ma restiamo a questo aspetto. In occasione dell'ultimo piano triennale delle opere (infrastrutture) abbiamo richiesto fontane con acqua potabile "di qualità" (ovvero ben controllata) in tutti i quartieri, cominciando da subito con una bella fontana da mettere in centro a Sesto, che sia al tempo stesso simbolo di una svolta umanitaria (l'acqua potabile come diritto alla vita per tutti) e pratico investimento per ridurre i rifiuti. Per ora nessuna risposta.

Marco Magherini | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Oculus

Se ne sono spesi di soldi in FONTANE vere e proprie a Sesto (vedi Piazza 4 Novembre trasformata in una giungla di cemento armato e sterpi... da piccolo almeno in quella piazza potevo andarci in bicicletta) e vedi Piazza Ginori.

Proponiamo di buttare all'aria piazza 4 Novembre creando un bel giardinetto con nel mezzo la Casa dell'Acqua!!

Sicuramente metterei le spese sul conto degli amministratori che all'epoca approvarono quello scempio... ma dubito sia possibile!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

campibisenzio

Salve amici, visto l'argomento mi sento di dire anche la mia opinione, visto che anche io ho avuto l'intenzione di installare queste macchinette, che su note case d'asta in rete si trovano a soli 160 euro, ma poi ho fatto fare delle analisi all'acqua di Campi e mi sono accorto che tale acqua è perfettamente potabile e completamente assente da sostanze estranee non permesse (provvederò ad immettere in rete copia di tale documento. Quindi niente ci impedisce di fare come già io sto facendo e cioè bere direttamente dalla "cannella" come si dice ... Sempre sullo stesso tema ho cercato più volte di inculcare l'idea, agli organi preposti, ad utilizzare questi depuratori portatili nelle scuole (per maggiore igene), in questo modo si eliminerebbero tantissime bottiglie che ogni giorno vengono impiegate nelle scuole ... azione che andrebbe fatta anche per i bicchieri di plastica usa e getta ... ma la sordità dei nostri amministratori sembra scomparire solo quanto comoda a loro... essere virtuosi costa veramente poco ! Ciao.

campibisenzio | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Anonymous

Scusate la mia risposta un po fuori tempo massimo, ma non ho potuto prima, riguardo al risparmio per il consumo dell'acqua è totale oltre a bere acqua di prima qualità purchè l'acqua che si immette dentro la caraffa sia potabile, date uno sguardo al sito http://www.brita.net/it/index.html?&L=6

io prima ero un consumatore di acqua Levissima e Panna

Saluti Giann

Anonymous | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Sanghino

Mi giungono segnalazioni di impianti come sopra descritti già realizzati anche dalle nostre parti. Per la precisione, me ne segnalano a Tavarnelle Val di Pesa, realizzato da Publiacqua (ma dovrebbero essercene anche a Firenze, anche all'Anconella c'è la possibilità di approvvigionamento).

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Sanghino

Voglio dare il benvenuto a Giann e alle sue opinioni che spero diventino molte.
Potresti essere però più esplicativo sul funzionamento della caraffa che usi tu e, sopratutto, quanto realmente ci farebbe risparmiare ? Ovviamente l'eliminazione della plastica delle bottiglie .... non ha prezzo.
Un saluto.

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Marco Magherini

Sono molto d'accordo con te sia sulla proposta sia sulla valutazione dell'orrenda piazza IV novembre... Smile

La proposta la possiamo fare per il prossimo piano delle opere visto che quello per il 2008 è stato approvato (anche se è triennale viene rivisto tutti gli anni). Se ti interessa la questione lo puoi trovare su www.comune.sesto-fiorentino.fi.it/.../25101SFI1001

Come già proposto lo scorso anno, per noi è importante che gradualmente un punto di rifornimento potabile e gratuito arrivi in tutti i quartieri, ma iniziare dal centro ci sembrerebbe la scelta migliore.

Marco Magherini | Reply

5/20/2009 8:38:45 AM #

Oculus

L'iniziativa è molto interessante.

Sarebbe sicuramente replicabile in ogni località italiana e sicuramente sarebbe un sistema ottimale per risparmiare sull'acqua minerale e sulla plastica da differenziare o smaltire.

Oculus | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  August 2022  >>
MoTuWeThFrSaSu
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2022 SestoFiorentino.Info