https://canlitv.center/

RISULTATI REFERENDUM CONTRO L'INCENERITORE

by 3. December 2007 12:49
STRAVINCE IL NO ALL'INCENERITORE

Inserisco questi dati in questo blog dato che l'argomento ci riguarda molto da vicino. Anche se il referendum è stato portato avanti esclusivamente sul territorio di Campi Bisenzio voglio ricordare che comunque l'eventuale costruzione dell'inceneritore avverrebbe sul nostro territorio.

I dati, confortantissimi, hanno dato un chiaro segno alle forze politiche riguardo la costruzione di questo mostro inquinante. Non solo ha stravinto il NO a Case Passerini ma ha anche stravinto il NO all'utilizzazione del metodo dell'incenerimento dei rifiuti per lo smaltimento.

La popolazione di Campi si è quindi ben espressa e ha tenuto conto dei dati scientifici che i comitati hanno mostrato e non si sono fatti intimorire dalle minacce (divulgati tramite i nostri soldi visto che sono stati finanziati dalla Provincia di Firenze).


RISULTATI FINALI
Totale Votanti 10970 31,11%

Il vice-pro-autoproclamato-sindaco Chini proprio ieri tramite stampa aveva dichiarato che non avrebbe considerato valido il referendum se non fossero stati raggiungi almeno 10000 votanti... eccolo accontentato

Scheda Gialla
Sei favorevole all'uso dell'inceneritore con recupero di energia per smaltire i rifiuti non riutilizzabili o riciclabili?

Per il NO = 9202 83,89%
Per il SI = 1704 15,53%
il resto sono bianche e nulle


Scheda Grigia
Sei favorevole alla costruzione di un termovalorizzatore/
inceneritore nella Piana Osmannoro-Case Passerini?

Per il NO = 9692 88,36%
Per il SI = 1214 11,07%
il resto sono bianche e nulle


Credo che i dati parlino da soli... ora chi ha il potere non potrà certamente non prendere in considerazione questi dati!!

Tags:

Comments (21) -

5/20/2009 8:38:53 AM #

paolo1527

per Leo

Guarda che l'ultima volta che è stato eletto sindaco di Campi ha preso
14.000 voti molti dei quali dagli stessi 9600 cittadini(me compreso)  che hanno votato NO all'inceneritore.
Pensi che nel suo silenzio non stia meditando sull'argomento.............
peccato che l'elezioni ci siano solo fra un anno e non prima.

paolo1527 | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Leo

Per Paolo1527: hanno paura? Ma voi pensate davvero che un sindaco eletto con il 75% dei voti (vostri, io non abito a Sesto) possa rischiare qualcosa?
Male che vada prende il 65% e stravince lo stesso al primo turno. Anche perché l'opposizione a Sesto non fa davvero paura, e la base PCI-PDS-DS-PD quando la si chiama, risponde compatta.

Leo | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Non sanno come uscirne... il vice-pro-autonominato-sindaco CHINI ora recita (secondo me) la parte dello sconfitto... voglio vederlo ad aprile prossimo!! RENZI fa il gradasso e ha deciso di decidere!!

I comitati intanto non si sciolgono perché la battaglia è solo iniziata... ma il coltello dalla parte del manico ce l'hanno i politici...

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Riporto pari pari da "IL FIRENZE" di oggi 18/12/2007:

Parla il Presidente Renzi: "I DILETTANTI HANNO FATTO L'ARCA (DEI RIFIUTI), MENTRE I PROFESSIONISTI IL TITANIC"

Evito di commentare questa sua frase... penso che ognuno possa farlo in modo autonomo!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

mariangela

Salve, sono Mariangela una cofondatrice del comitato di Sesto contro gli inceneritori. Il comitato era nato nel 2001 con molto aiuto da parte di Marta Billo che ora è assessore all'ambiente e ha portato in tale veste almeno"l'innovazione" del Porta a Porta in alcune strade di Sesto (ne ha qui parlato puntualmente Marco Magherini), anche se debbo aggiungere che" l'innovazione" era fondamentale per dare una parvenza di rispetto della legge (allora vigeva ancora il cosiddetto D. Ronchi) delle priorità nella gestione dei materiali post consumo che vedeva l'inceneritore come ultima ratio dopo una serie di passaggi, appunto prioritari. Una furbata quindi secondo me, per niente finalizzata a dimostrare che  si può fare a meno di incenerire ma solo a creare il pretesto per  giustificare l'impianto.
Bisogna dire inoltre che una decisione di tale portata (quella di costruire l'inceneritore) non è passata attraverso nessuna discussione con i cittadini che subirebbero l'impianto, anzi l'annuncio dei 4 sindaci (Barducci che graziosamente offriva il territorio sestese, Chini, Carovani e Martini) è stato dato direttamente alla stampa avvilendo ogni regola scritta o convenzionale di "partecipazione" alle decisioni che impattano con l'ambiente e la giustizia in materia ambientale.
Gianassi fresco sindaco ebbe a dire che l'impianto si faceva nella Piana perché è un territorio abituato a gestire questi impianti (una intervista a Metropoli ma in forma leggermente più accorta anche in un incontro pubblico). Qualcuno si ricorda dell'inceneritore di S. Donnino dove i controlli locali asserivano essere "tutto a posto"  e i controlli del Ministero della salute determinarono la chiusura d'urgenza e il divieto di coltivare e consumare ortaggi e edibili in un raggio di 1 Km? Il divieto che è stato in atto fino al 2001 (dal 1986 anno della chiusura)
Ma questo è diventato un argomento anche per l'assessore all'ambiente nella accezione che un impianto "pubblico" gestito dal "pubblico" ha sicuramente più controlli  e la conduzione sarebbe sicuramente più rispettosa che se fosse affidato ai privati  più avidi e certamente più votati a conseguire profitti a tutti i costi...ma per questo si veda Montale, di proprietà dei tre comuni che se lo controllano nelle emissioni attraverso il CIS, organismo anche esso di proprietà dei comuni: hanno tardato tre mesi a avvisare la popolazione che la diossina stava sforando il quantitativo già abnorme perché l'impianto operava in deroga alle attuali leggi! Insomma, bene il referendum a Campi che paga il raddoppio in linfomi non Hodgkin e sarcomi in percentuale ancora maggiore eredità di S. Donnino ma a Sesto c'è qualche differenza; nonostante queste atroci constatazioni che chiunque può fare (ma questo spazio è una riprova in ogni caso che il fuoco cova sotto la cenere, cosa di cui sono felicissima) dopo decine di banchini al caldo e al gelo in piazza del mercato, dopo parecchie assemblee  cittadine e migliaia di volantini distribuiti porta a porta (a partire in modo più organico con il sostanziale apporto del Social Forum di Sesto, dal Workshop "Rifiuti: ingombro o risorsa" del novembre 2002 a Colonnata nell'ambito del Social Forum  Europeo), una certa informazione l'abbiamo fatta girare, inoltre è sempre più semplice informarsi anche per iniziativa personale. Ma... o davvero al minimo innesco questo lavoro fatto causerà una bellissima reazione, o davvero Sesto è un muro di gomma con le poche eccezioni di cui anche questo blog è testimonianza. Grazie comunque per i bei mattoni che portate alla difesa della vita, della qualità della vita e della dignità del popolo inquinato, forza paris, si dice da me, forza insieme!

mariangela | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

micheromano@virgilio.it

Ciao mi chiamo Michela abito a Sesto e da molto tempo seguo sia i Comitati della Piana di cui ne faccio parte che il meetup di Beppe Grillo,mi auguro che anche a Sesto si possa fare il grande lavoro che hanno fatto a Campi e portare i cittadini ad un referendum. Io abitando a Sesto non ho potuto votare ma vorrei dire una cosa al presidente Renzi, se casomai leggesse questo blog, io purtroppo sono fra quelli che gli hanno dato la possibilità di occupare la sedia su cui lui posa il suo bel sederino, ma sia ben chiaro che per il futuro non avrà più questa opportunità da parte mia e se tutti coloro che la pensano come me facessero altrettanto questa volta si siederebbe in mezzo ad una strada. Bravi Bravi Bravi a tutti coloro che fanno parte dei Comitati gli abbiamo dato una bella lezione di civiltà.
P.S. Aiutatemi come faccio a registrarmi su Google?

micheromano@virgilio.it | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Grazie Paolo per il commento che hai inserito!!

Io ho pressato qualche sestese per fare qualcosa di analogo ma non mi ha mai considerato nessuno. Spero che ora, alla luce dei risultati di Campi, anche le altre città della piana si diano una smossa. Nel mio piccolo in qualche modo posso sicuramente collaborare e sicuramente, tutti quelli che si sono battuti per Campi, ricomincerebbero aiutando anche le altre città!!

Volevo anche rivolgermi a tutti i volontari delle varie associazioni e comitati per il contributo che hanno dato... amici di Beppe Grillo compresi!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Ciao Michela. Hai ragione, è ora di svegliarsi anche a Sesto e di farci sentire!! Mentre aspettiamo di vedere come procederà la lotta contro l'inceneritore campigiano direi che va pubblicizzato il più possibile questo e altri blog sestesi e il meetup fiorentino di Grillo.

Spargi la voce ai sestesi online che conosci e chiedi che anche loro facciano lo stesso!!

Uniti si può lottare... da soli è difficile!

Grazie per il commento! Smile

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Ciao Marco, non amo molto i convegni politici ma sarei felice se si creassero comitati (o si facessero avanti quelli esistenti che io non conosco) misti dove l'unico interesse sia salvarci dall'incenerimento! Naturalmente ognuno ha i suoi ideali politici e ognuno farà la propria strada. A me non interessa entrare in politica... non sarei adatto!!

L'unica cosa da fare è muoverci verso un megareferendum antinceneritore su tutta la provincia per dimostrare a chi sta seduto sulle poltrone che la democrazia è questa e non l'elezione!!

Io, nel mio piccolo e nella poca disponibilità di tempo che ho, sono a disposizione.

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Marco Magherini

E' stato un bellissimo risultato, ora spero che anche a Sesto si smuova qualcosa. Anche nel nostro comune i comitati hanno organizzato molti incontri, come Social Forum abbiamo (me compreso) fatto manifestazioni, striscioni da appendere, iniziative per spiegare porta a porta e trattamento a freddo... Purtroppo i sestesi vengono anestetizzati da un informazione di parte che però arriva in tutte le case (a differenza di noi) e che ci dipinge come irresponsabili e antipolitici... ma su un problema complesso come la gestione dei rifiuti, può esistere una risposta più antipolitica e superficiale dell'inceneritore?????

Marco Magherini | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Giusto per far conoscere questo nuovo incontro a Campi:

Giovedi 13 dicembre ore 21.00 presso la Limonaia di Villa Montalvo

Come proseguire la battaglia a tutela dei 9691 NO espressi il 2 dicembre.

Io non so ancora se potrò o meno partecipare ma sarebbe interessante che qualche sestese, che vuole portare avanti una battaglia simile sul nostro territorio, vada a conoscere qualche esponente dei comitati. Personalmente ci lavoro a stretto contatto con uno di questi... e molti li conosco già!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

paolo1527

Caro Renzi i nostri 11.000 voti non conteranno niente ma intanto alle prossime amministrative avrai  un Chini(vicesindaco campigiano)in meno chiedilo  a lui se contano e guardati la poltrona potresti ritrovarti con il culo per terra.........
Forza Sesto fategli vedere a questi politici che la salute dei cittadini non è merce di scambio.
Leggete i loro commenti sui giornali.
Hanno pauraaaaaaaaaaaaaa

paolo1527 | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Marco Magherini

Magari a qualcuno interessa: assemblea pubblica sul tema "Costruiamo la sinistra del futuro" questa sera (Mercoledì 5 Dicembre) alle 21,15 alla Casa del popolo di Querceto (via Napoli 7). Ci saranno Marco Montemagni consigliere regionale Pdci, Monica Sgherri capogruppo regionale del Prc, Mauro Romanelli portavoce regionale Verdi, Alessia Petraglia capogruppo regionale Sd.

Marco Magherini | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

adri

Scusate se scrivo solo ora. Io lavoro al Polo Scientifico di Sesto e come tanti colleghi sto "nella piana" più di 8 ore al giorno. Siamo quindi tutti preoccupati per il costruendo inceneritore e ben volentieri vorremmo far valere il nostro NO. Se c'e' da raccogliere firme per un referendum fatemelo sapere....

adri | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

michela

Vi volevo informare che martedì 11 dicembre alle ore 21 a Passo Dei Pecorari a Greve In Chianti presso il rostorante "OMERO" si terrà un incontro con le associazioni ambientalistiche e tutela del territorio per discutere sull'inceneritore che vogliono fare a Testi. Interverranno BEPPE BANCHI (direttivo nazionale Medicina Democratica, tecnico ambientale e GIAN LUCA GARETTI (portavoce dei 173 medici contro l'inceneritore della Piana) Siete tutti invitati a partecipare

michela | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Sanghino

Ciao Michela,
sono Francesco ed intanto ti ringrazio per il contributo che hai lasciato. Io come te, e come molti altri che leggo il blog, ho la speranza di poter dire la mia su questioni così delicate anche per Sesto, un referendum popolare è sempre una espressione di democrazia, l'importante poi è che le istituzioni ne tengano di conto.

Per quanto riguarda la domanda che poni, se ti crei un account Gmail (il servizio di posta di Google) con quello puoi accedere a praticamente tutti i servizi offerti.
Puoi registrarti da qui:

http://mail.google.com/mail/signup

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Grazie Mariangela per le parole che hai scritto. Hai fatto un ottimo riassunto di quello che è stato l'inquinamento della piana degli ultimi anni.

Se veramente c'è la legge che prevede di consultare i cittadini per questioni di rischio ambientale perché non costringerli (con denuncia o quant'altro) a farci esprimere liberamente in tutta le città coinvolte?

In questo caso non si tratterebbe piu' forse di un semplice referendum consultivo ma di un obbligo di legge e quindi ne andrà tenuto conto a tutti i costi!!

Tienici informati (la mia e-mail ce l'hai)... spero che il comitato faccia qualcosa di buono e risolutivo e, mi sembra di capire, di eventuali aiuti da altri cittadini potrai averli!! Addirittura conosco un paio di tizi di campi disposti a dare una mano anche su Sesto...

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Non li batterai mai proabilmente!! Infatti non credo sia la strada giusta per una città come Sesto mandare via il sindaco... ma far valere le proprie idee è fattibile credo.

PS: comunque almeno il nostro è stato votato ... a Campi hanno un vice-pro-autonominato-sindaco appositamente messo li per rimettere a posto ciò che la precedente sindachessa non è riuscita a sistemare!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Oculus

Miiiiiiiiiitico il Renzi ... ragazzi avete letto i giornali?

Riporto pari pari da "IL FIRENZE" di oggi 18/12/2007:

"I DILETTANTI HANNO FATTO L'ARCA (DEI RIFIUTI), MENTRE I PROFESSIONISTI IL TITANIC"

Evito di commentare questa sua frase... penso che ognuno possa farlo in modo autonomo!!!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

Sanghino

Visti i risultati mi sembra che la cittadinanza campigiana abbia preso la propria posizione in maniera netta, personalmente avrei sperato in un maggior afflusso di persone. Comunque adesso voglio sperare, come si augura l'amico Paolo che quello che è accaduto a Campi trovi replica anche in altri comuni.

Un saluto

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:38:53 AM #

paolo1527

Ciao mi chiamo  Paolo ed abito a Campi Bisenzio ho 46 anni e porto ancora i segni sulla mia pelle dell'esponenziale aumento di tumori alla tiroide avvenuto nella piana dalla messa in funzione dell'inceneritore di S.Donnino.
Fortunatamente il mio problema si è risolto positivamente ma perchè questo e altro non possa avvenire in futuro su uno dei nostri figli e' bene dare un segnale chiaro alle nostre amministrazioni(tra l'altro anche votate).
Noi campigiani ci siamo fatti sentire ora tocca alle altre città della piana,qualsiasi iniziativa avra' sempre il mio appoggio morale e personale.
Casini Paolo

paolo1527 | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  August 2020  >>
MoTuWeThFrSaSu
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2020 SestoFiorentino.Info