https://canlitv.center/

Novità nel servizio di ristorazione scolastica

by 30. May 2007 21:50
di Webmaster

In questi giorni stanno arrivando nelle case dei Sestesi che hanno bambini che frequentano le varie scuole, buste contenenti l'opuscolo informativo del servizio "BimboCard", ovvero "Informatizzazione del servizio di ristorazione scolastica".

Ne avevo sentito parlare e mi aspettavo qualcosa di veramente nuovo, in realtà le cose non cambiano di molto.
Per i genitori non ci sarà più il momento della compilazione del buono, per gli addetti della scuola non riesco a rendermi conto di cosa possa cambiare, se non la verifica dei buoni consegnati giornalmente, sostituiti da un registro che comunque deve essere giornalmente compilato. Mi immagino poi che ci saranno degli operatori che penseranno ad aggiornare i dati relativi ai conti di ogni singolo bimbo. A questo punto mi viene spontanea una domanda, se per caso un addetto dovesse sbagliare a segnare la presenza di un bimbo, come faccio a dimostrarne la presenza/assenza ? Vengono fatte verifiche incrociate con i registri di classe ?
Nell'opuscolo si legge che saranno abilitati alcuni esercizi commerciali alle ricariche i quali rilasceranno ricevuta della cifra. Quello che manca è il servizio di ricarica on-line.
Di sicuro interesse il servizio di notifica via SMS dell'approssimarsi del fine credito, sarà anche possibile verificare sul sito www.sestoidee.it la situazione della propria BimboCard.

Per concludere, la vera automatizzazione manca e si potrebbe ottenere solo con l'uso della card come fosse una carta di debito direttamente nella mensa, ad oggi è avvenuta solo la sostituzione dei buoni con la card (non fraintendetemi è già qualcosa), si risparmierà forse qualche centesimo per la stampa dei buoni, eviteremo il problema di dimenticarci di consegnare il buono al bimbo la mattina, ma di informatica c'è poco, veramente poco. Sarebbe interessante se l'Amministrazione Comunale spiegasse dove sta l'informatizzazione del servizio altrimenti non ci rimane che rimandare a ... settembre la "BimboCard".

Tags:

Comments (5) -

5/20/2009 8:39:06 AM #

Anonymous

La Bimbo Card di Sesto funziona o no? Ecco la prova del nove.

Secondo la nostra esperienza, la Bimbo Card è riuscita ad addebitare il
venti per cento di pasti sbagliati nel mese di giugno. Almeno alla nostra famiglia (per un bambino utente).

Come si può vedere dai report di seguito trascritti e ricevuti a giugno
per e-mail, sono stati addebitati a nostro figlio 4 pasti (su 20 giorni di
mensa usufruibili nel mese di giugno).

Piccolo particolare: nostro figlio e' stato assente per tutto il mese di
giugno, con tanto di preavviso alla scuola.

Dopo il primo avviso che adebitava 3 pasti, siamo andati a parlare - venti giorni dopo l'accaduto - con un responsabile SestoIdee che ci ha assicurato che l'errore sarebbe stato comunque notato da loro autonomamente, e che avrebbero rimediato anche senza la nostra comunicazione, in quanto vengono effettuati scrupolosi controlli quotidiani in grado di scovare questi errori dopo appena
pochi giorni.

Il giorno stesso del colloquio con SestoIdee siamo tornati a casa ed
abbiamo avuto il piacere di ricevere una seconda mail che ci specificava
che il 19 giugno era stato addebitato un ulteriore pasto a nostro figlio!

La nostro rimostranza NON e' in nessun modo rivolta verso il personale
tecnico ed il suo operato, che e' comprensibilmente e umanamente fallibile come lo siamo tutti noi esseri umani, ma verso il SISTEMA BIMBO CARD che si e' rilevato essere un sistema che sembra fare acqua da tutte le parti (sensazione diffusa peralro fra molti genitori di Sesto Fiorentino).

La Bimbo Card è difficile da controllare per noi genitori presi dagli
impegni quotidiani, mentre dovrebbe essere strumento comodo di
pagamento in tutti i sensi e non certo occasione di prelievi
ingiustificati.

Rinnoviamo tutta la nostra riconoscenza al personale docente e non
docente della scuola Vannini, per il difficile ed importante lavoro che svolgono quotidianamente e pretendiamo che non sia il medesimo capro espriatorio di questi malfunzionamenti ma che sia il Comune di Sesto Fiorentino ad assumersi le sue responsabilità politiche e gestionali riformando il sistema di gestione delle mense scolastiche.

I genitori di un piccolo alunno di Sesto gia' a suo tempo vittima della
salmonellosi da mensa scolastica



Gent.Sig/ra. ***, le inviamo il dettaglio dei movimenti
di suo figlio *** dal 01/06/2008 al 15/06/2008:
ALUNNO              |DATAMOV |CAUSALE        |QTA|IMPORTO
---------------------------------------------------------
***               10-06-08 PRELIEVO INDIV.  -1      -4
***               11-06-08 PRELIEVO INDIV.  -1      -4
***               12-06-08 PRELIEVO INDIV.  -1      -4
---------------------------------------------------------
                    TOTALE DEL DETTAGLIO -->   -3     -12
SALDO AL 12/06/2008-->PASTI:  0;IMPORTO:      0;RESTO:   0,8


Gent.Sig/ra. ***, le inviamo il dettaglio dei movimenti
di suo figlio *** dal 16/06/2008 al 30/06/2008:
ALUNNO              |DATAMOV |CAUSALE        |QTA|IMPORTO
---------------------------------------------------------
***               19-06-08 PRELIEVO INDIV.  -1      -4
---------------------------------------------------------
                    TOTALE DEL DETTAGLIO -->   -1      -4
SALDO AL 19/06/2008-->PASTI:  2;IMPORTO:      8;RESTO:   0,8

Anonymous | Reply

5/20/2009 8:39:06 AM #

Sanghino

Secondo me le difficoltà si dividevano (o si dividono) fra quelle a carico dell'utente e quelle a carico dell'amministrazione.
Chiaramente io posso parlare solo di quelle a carico dell'utente.
Difficoltà nel reperire i buoni: spesso mi ritrovavo il lunedì mattina nel dover acquistare il blocchetto, non sempre gli esercizi soliti ne avevano a disposizione un numero adeguato a far fronte alla richiesta.
Compilazione e consegna giornaliera: ogni mattina era necessario ricordarsi di compilare e consegnare al bimbo il buono.
Con queste nuove tecnologie questi due aspetti sono superati. O meglio, il primo si è trasformato, l'utente dovrà sempre recarsi agli esercizi predisposti per fare le "ricariche" e questo è inevitabile penso. Mi chiedo però se non era possibile per esempio predisporre anche un servizio on-line e comunque diversificare ancora di più le modalità con cui sia possibile predisporre la ricarica, altro esempio che mi viene in mente poteva essere un autorizzazione permanente al prelievo da carta di credito.

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:39:06 AM #

robigno

Spesso l'informatizzazione viene "vissuta" dagli attori coinvolti (cfr. uff. comunali, soc. di catering)come un'attività aggiuntiva rispetto alla routine quotidiana . A questo si aggiunge che la gestione amministrativa del Servizio di Refezione scolastica viene  dagli Enti sempre più frequentemente esternalizzata alle società di catering.
Queste società spesso non "gradiscono" accollarsi tutte quelle attività gestionali che non fanno parte del loro core business.
Probabile che chi ha proposto il sistema "informatizzzato" sia riuscito ad convincere l'Ente che l'uso di strumenti di identificazione dello studente (cfr. badge, tag/bracciali RFID, etc.) sarebbero stati spesso dimenticati dall'utente generando maggiore attività presso i plessi scolastici per sanare queste anomalie ovvero che tali attività siano state esternalizzate alla soc. di catering.
Chissà se si sia valutato anche il tempo necessario alla compilazione manuale dei registri di presenza/assenza degli studenti ma soprattutto che peso hanno dato all'eventuale introduzione di errori di durante queste fasi di gestione manuale.
Oggi esistono soluzioni informatizzate a 360° che consentono a tutti gli attori (famiglie comprese) di poter e amministrare/monitorare il servizio direttamente via Internet(http://www.pasti.biz) in  qualsiasi momento.
Le famiglie quindi possono gestire direttamente da casa l'iscrizione al servizio dei propri figli, controllare il proprio stato debitorio/creditorio, effettuare pagamenti on-line per ricaricare credito o pagare le quote fisse, richiedere un regime dietetico speciale ed infine per monitorare l'uso del servizio.

robigno | Reply

5/20/2009 8:39:06 AM #

Sanghino

Intanto mi scuso con il ritardo con cui rispondo al commento di "anonimo".
Ha tutta la mia solidarietà in quanto anche io ho due figli che giornalmente usufruiscono di questo "servizio" ed i problemi non sono certo mancati. Altre persone, anche a voce, hanno espresso lo stesso sentimento. Ovviamente non è così semplice avere delle risposte certe da parte dell'amministrazione, come del resto rimane difficile anche trovare un supporto in chi dovrebbe svolgere il ruolo di opposizione all'interno del consiglio e magari chiedere un resoconto ufficiale.
Comunque prima dell'inizio del nuovo anno scolastico avrei intenzione di porgere alcune domande ai responsabili del servizio ... e vorrei pubblicare le risposte. Stiamo a vedere.

Sanghino | Reply

5/20/2009 8:39:06 AM #

aLe

io non ho ancora di questi "problemi", ma immagino che se avessi un figlio mi scorderei regolarmente di dargli il buono mensa...poverino! =) Noi studenti universitari abbiamo una tessera magnetica, tipo carta di credito per intenderci, però poi dobbiamo pagare in moneta il pasto. Cmq effettivamente questa automatizzazione non è molto chiara...eheheh! =)
http://sestosguardo.wordpress.com

aLe | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  February 2020  >>
MoTuWeThFrSaSu
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728291
2345678

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2020 SestoFiorentino.Info