Pochi giorni alle elezioni

by Sanghino 1. giugno 2009 16:05

La vita politica in paese è stata ultimamente molto effervescente e probabilmente molti non vedono l’ora che si arrivi finalmente a queste elezioni. Curiosità di conoscerne i risultati (per la verità Sesto, a meno di terremoti, ha un elettorato molto tradizionale e il risultato pare abbastanza scontato).

Ma la gente da queste elezioni cosa si attende ? Non mi riferisco a quale schieramento vorrebbero veder vincere, mi riferisco invece a quali cose vorrebbero veder sistemate dalla nuova amministrazione. Insomma, quali sono le 5 cose a cui dareste priorità in questo momento ?

Dite la vostra e vediamo se magari riusciamo a dare qualche spunto ai nostri futuri amministratori.

Tags: , ,

Comments (7) -

03/06/2009 18:29:41 #

mariangela

--Che si capisca  quanto sia assurdo pretendere di curare la Piana inquinata con fumenta di piombo, cadmio, diossina e nanopolveri in uscita certa dal progettato inceneritore
--Che sia la volta buona per un parco nelle Piana, comunque sia, purchè vengano piantati alberi veri accompagnati a crescita certa e rimanga vincolato a verde pubblico (ne hanno iniziato a parlare nel 93 e per ora c'è solo quel francobollo inaugurato nel 99, ma meglio di niente)
--Che sia fermata la proliferazione disordinata di case su case comunque carissime nello zanzaraio per poveri (piani regolatori non vogliono dire programmazione e ordine, già queste in Via Pasolini non sanno a chi venderle) che siano invece costruite le case di edilizia popolare magari non addosso al fosso macinante e non quei pollai desolati fin qui riservati a chi non ha possibilità.
--Che sia salvato il canile e instaurato un rapporto di civiltà se non di riconoscenza (invece dovuta) con i volontari che sopperiscono a un compito  che dovrebbero assumersi le amministrazioni
--Che si ascolti le persone, che si rispettino le convenzioni internazionali che decretano il coinvolgimento attivo nelle decisioni in materia ambientale, che si governi con i cittadini e non contro i cittadini, come fin qui si è fatto ponendo in atto ogni forma di ammortizzatore fino alla criminalizzazione, per gestire il dissenso o nasconderlo, che si riconoscano i diritti a esistere e abitare a chi non ha terra e casa.

mariangela Italy | Reply

06/06/2009 15:57:49 #

Sanghino (webmaster)

Ormai le urne sono aperte e solo Mariangela ha voluto condividere con me e con gli altri lettori le proprie aspettative.
Io non posso che ringraziare Mariangela ed esortare tutti gli altri "avventori" a collaborare in maniera attiva in questo umile tavolo di discussione.
Grazie a tutti

Sanghino (webmaster) Italy | Reply

06/06/2009 21:37:09 #

mariangela

ehm.. qualcuno mi scrive che abiterebbe volentieri vicino al Fosso macinante, mi dispiace per l'errore, ovvio che intendevo quella cloaca che passa sotto Via Pasolini, e che quindi forse non si tratta nemmeno del Fosso reale che in parte è pulito: Comunque chi porta i cani del Canile o il proprio a fare una passegiata nel residuo prato sotto via Pasolini che poi si risolve a essere il lungoargine, sa di che parlo, questo è lo zanzaraio per i poveri e per fortuna una generosa mangiatoia per rondini balestrucci e rondoni.

mariangela Italy | Reply

18/06/2009 15:28:28 #

mariangela

Ricordate l'inceneritore di Pietrasanta a cui nei giorni scorsi è stato richiesto di bonificare il fiume pieno di diossina?
IN VERSILIA TUTTI I SINDACI CHIEDONO LA CHIUSURA DELL’ INCENERITORE VEOLIA. In seguito ai ripetuti sforamenti dell’impianto e al constatato inquinamenti dei sedimenti del torrente dove finiscono i reflui di spegnimento delle ceneri FINALMENTE I SINDACI (tutti!) hanno assunto le posizioni dei Comitati chiedendo a gran voce la chiusura dell’impianto. NON E’ MAI TROPPO TARDI. SINDACI, SIAMO TUTTI VOI! Sull’argomento vedi gli articoli stampa su www.ambientefuturo.org .

mariangela Italy | Reply

18/06/2009 15:46:27 #

Francesco (Sanghino)

Ciao Mariangela,
per quello che mi riguarda non posso che sottolineare che la chiusura di un impianto che non rientra nei parametri è una priorità ed un atto dovuto alla cittadinanza per la salvaguardia della salute collettiva.
Da quello che posso intendere io, mi par di capire che tu fai parte dei Comitati o comunque ti interessi alla loro attività, pertanto sono a chiederti: in previsione della realizzazione dell'ormai famigerato impianto di Case Passerini e considerato anche il fatto che ormai gli impianti presenti in Toscana sono quasi al limite della saturazione, quali sono le proposte alternative ? Come si pongono i Comitati per esempio nei confronti di impianti di recente segnalati dal Comune di Campi Bisenzio (Torce al plasma) ?
Mandami un msg privato tramite la pagina dei contatti e vedrò di farne un post apposito.

Ciao e grazie

Francesco (Sanghino) Italy | Reply

25/06/2009 00:44:03 #

mariangela

www.noinceneritori.org/index.php

Questo lunghissimo link porta alla sezione "Documenti" e alla categoria "documentazione varia" del sito: www.noinceneritori.org;
"Sintesi del rapporto dei tecnici del Comitato per il no agli inceneritori e per le alternative".

oppure si vedano i report su: www.comune.campi-bisenzio.fi.it/.../4671 (anche più semplice da raggiungere)
Nel Doc conclusivo di Banchi e Ercolini c'è di fatto, il "Piano" della gestione dei materiali post consumo senza incenerimento che potrebbe essere una proposta alternativa al progetto della Provincia (non è una proposta formale dei Comitati, è una conclusione  dei sopralluoghi di studio post Referendum di Campi ma che avalla in pieno il vero "Contropiano" presentato a suo tempo dai Comitati a tutti i decisori politici). Si potrà vedere che in questa sezione "Documenti" o nel web del Comune Campi, in sequenza sono pubblicati i doc conclusivi del "tour delle buone pratiche e degli impianti alternativi all'inceneritore"  sia dei tecnici dei Comitati sia dei tecnici del Comune di Campi che hanno valutazioni simili anche se i tecnici del Comune si lasciano una strada per l'ultiva valutazione dell'impianto con tecnologia al plasma visitato in Giappone solamente da loro (i tecnici dei Comitati non hanno partecipato a questa visita perchè il mandato ricevuto dai cittadini riguardava la ricerca delle realtà e delle buone pratiche che permettono attualmente la gestione dei cosiddetti rifiuti senza ricorrere all'incenerimento).
Le cosiddette torce al plasma non sono impianti alternativi all'inceneritore ma "inceneritori alternativi" come li definisce Rossano Ercolini e Paul Connett.
E' comunque un tipo di impianto poco studiato perchè poco diffuso, i pochi impianti esistenti sono molto piccoli e sperimentali; quelli "industriali" risultano essere questo giapponese e un'altro anch'esso recentissimo, in Canada di cui Paul Connett ha richiesto i report delle emissioni e siamo in attesa di che ci possa comunicare le sue verifiche. Sia chiaro che sono basati sulla combustione e combustione "assistita" con impiego di grandissime quantità di combusatibile tradizionale per portare alla temperatura di esercizio (è vero che anche l'impianto di Brescia deve ricorrere ampiamente al metano, non vi sembri paradossale,  si vedano i report del prof. Ruzzenenti...)  
L'aspetto da rilevare (a parte le problematiche della gestione, le frequenti rotture, le emissioni comunque descritte da tecnici del Comune che pure lo "adottano" quasi, perchè meno inquinante dell'inceneritore, i particolari materiali di cui abbisogna per il funzinamento etc) è ancora una volta il dato che diminuire gli inquinanti emessi, "limitare il danno" non ha senso se questo rischio pur ridotto rispetto all'inceneritore "tradizionale" è facilmente evitabile con altri metodi a freddo, sempre ammesso che risultino vere le analisi fornite dal gestore. Resta inoltre e aggravato ancora di più rispetto agli inceneritori a griglia o a letto fluido di ultima generazione la produzione delle polveri ultrasottili (da 2,5 Pm in giù)
ps. Non ho trovato un tuo indirizzo, puoi mandarmelo in modo che possa magari farti avere del materiale su cui lavorare? grazie!

mariangela Italy | Reply

25/06/2009 01:36:48 #

Francesco (webmaster)

Intanto grazie per il prezioso contributo.

Per comunicare con me puoi semplicemente usare la pagina "contatto" raggiungibile attraverso il menù in alto, altrimenti ti invierò io una mail, qui, in chiaro, è meglio non scrivere indirizzi di posta ... altrimenti poi partono le montagne di spam ...

Francesco (webmaster) Italy | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2017 SestoFiorentino.Info