Fumata nera per Peretola

by Sanghino 13. ottobre 2009 12:12

Ieri si è svolto questo famigerato incontro fra le Amministrazioni per affrontare alcuni aspetti organizzativi e strutturali che hanno ricadute su tutto il territorio della Piana.

Ancora una volta il “punto di rottura” è stata la pista di Peretola: Sesto e Campi hanno messo il proprio veto sull’ultima ipotesi formulata da Renzi e che prevede il posizionamento parallelamente al percorso dell’autostrada e l’allungamento a 2000 metri. La non compatibilità con il Parco della Piana e “altri motivi che tutti conoscete” sono alla base del rifiuto alla proposta.

Io, da cittadino un po’ beota, faccio ancora una volta fatica a comprendere i “reali” motivi per cui è così impensabile riposizionare la pista. Quello che non comprendo io è: ma se la pista venisse collocata in questa nuova posizione, la vecchia che fine farebbe ? Se venisse “recuperata” quale sarebbe la perdita nei confronti del Parco ? Ma alla fine mi chiedo: il Parco sarà veramente il motivo che spinge al rifiuto ? Inoltre mi chiedo: quanto è sicuro far sorvolare Quinto Basso dagli aerei ? E l’inquinamento acustico è mai stato considerato seriamente ? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che io mi pongo, probabilmente anche per mia negligenza non avendo seguito troppo attentamente la discussione durante gli anni.
Mi rimane però il dubbio che certe NON decisioni siano dovute ad altre motivazioni, voi che ne pensate …

Tags: , , ,

Comments (1) -

26/10/2009 18:31:19 #

alois

io credo che siamo dinanzi al solito caso di incapacità di decidere una linea e di portarla in fondo con chiarezza in tempi ragionevoli, tipico di firenze e dintorni. prima un progetto, poi una correzzione, poi si cambia e così via per decenni; fortezza, alta velocità, aereoporto, viadotto dell'indiano, terza corsia ect. questa volta però ci sono dei fattori oggettivi molto chiari, il primo che si sta formando una grande area metropolitana che va da firenze fino a pistoia e in mezzo a questa area un aereoporto, pista longitudinale o no, non ci può stare. la seconda è che i comuni della cintura fiorentina hanno accettato in qualche modo di fare da cassa di espansione edilzia a firenze, ma vogliono salvaguardare una certa presenza di verde, e quindi ecco la battaglia del parco della piana.
venti anni fa fu detto che l'areoporto di firenze doveva essere quello di pisa, che con un collegamento di treni veloce dista da santa maria novella 30 minuti, meno di quanto ci mette un abitante di coverciano a giungere a peretola. ma l'ereportino di peretola è comunque una buona occasione di guadagno per più di una consorteria per cui ci dovremo tenere un aereporto in mezzo alle case, pista parallela o no. ma ci pensi cosa c'è in quell'area? tratto fiale della A/11, snodo con l'A/1, la perfetti ricasoli-mezzana, la discarica di case passerini che per i prossimi 50 anni rilascerà diossina ed altre schifezze,  l'aereoporto e vari elettrodotti, e duclis in fondo l'inceneritore. vogliamo veramente aumentare il carico urbanistico con la scusa che gli aerei non passeranno su quinto basso?
un po' di coraggio, diciamo che proprio on va, altro che pista parallela!!

alois Italy | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2017 SestoFiorentino.Info