Come le persone percepiscano la mancanza (reale) di sicurezza

by 3. maggio 2008 02:41

Un po' di tempo fa vi parlavo del blog riguardante Campi Bisenzio, nostri vicini di territorio e per certi versi accumunati da problemi che riguardano entrambi i comuni essendo estesi un po' a tutta la piana o quasi. Uno fra tutti l'inceneritore.

Oggi però vorrei segnalarvi il post dove viene pubblicata una mail di una campigiana ormai esasperata dalla perdurante situazione di disagio e insicurezza che accompagna quotidianamente tutti quei cittadini che usufruiscono della linea 30 dell'ATAF.

La situazione evidenziata dalla mail rischia di diventare insostenibile (se già non lo è) e si fa necessario un rapido intervento RISOLUTORE delle autorità cittadine. Purtroppo quando di mezzo ci sono stranieri, in questo caso ROM, si viene quasi sempre tacciati di razzismo, ma l'intolleranza non può che essere figlia di questo "buonismo" ormai troppo diffuso. Esistono leggi, regolamenti e norme, che siano fatte rispettare. Niente di più e niente di meno.

Tags:

Comments (2) -

20/05/2009 08:38:38 #

fabio

E' forse questo il male di questo nuovo secolo, il fatto di voler confondere il significato di realtà con quello di illusione. Ci si illude spesso che un paese civile e democratico possa essere al sicuro da tutti i mali della società, ma è proprio in questa convinzione che risiedono le peggiori conferme. La democrazia è una bella cosa ma devono essere compresi i valori che la rendono un diritto, come il diritto alla sicurezza che deve essere privilegiata sopra ogni altra cosa.
Nelle considerazioni di oggi si mette al primo posto solo l'intolleranza che invece "cresce" ancor di più quando si pensa di estirparla dalla società. Purtroppo è dilagante il pensiero che parlandone si possano limitare tali atteggiamenti, senza intervenire in modo da dare un segnale per chi si deve sentire tutelato e per chi della democrazia ha fatto il suo scudo incrementando la delinquenza.
Non fraintendetemi, non sto attaccando nè tutti quegli immigrati che vivono duramente del lavoro onesto, nè tantomento la democrazia; vorrei solo far presente che stiamo diventando noi gli "schiavi" nel nostro paese, quando basterebbe veramente poco per creare un clima di sicurezza e tolleranza.
Ho tanti amici di ogni etnia che vivono duramente come tutti noi e temono anch'essi la delinquenza dei loro stessi connazionali ! Non vi sembra un segnale concreto per cambiare il nostro modo di considerare "chi" veramente crea pericolo ? che siano connazionali o extracomunitari ? Come dice Francesco, ci sono le leggi .. allora facciamole rispettare.
Forse è chiedere troppo ??
Grazie Francesco, a presto.
Fabio

fabio | Reply

20/05/2009 08:38:38 #

Sanghino

No, no, a me nessun ringraziamento ... diciamo che Oculus ha un ruolo fondamentale in tutto ciò ...

Sanghino | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  gennaio 2019  >>
lumamegivesado
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2019 SestoFiorentino.Info