https://canlitv.center/

A Sesto arriva l'urbanistica partecipata

by 16. December 2007 20:25
E' notizia di qualche giorno fa la nuova iniziativa del comune di Sesto Fiorentino di voler far partecipare ad alcune decisioni riguardanti l'urbanistica anche la popolazione.

Naturalmente solo per quegli interventi che modificheranno in maniera significativa la viabilità e il territorio anche dal punto di vista ambientale.

Ogni singolo procedimento -viene spiegato nella news del sito del comune- sarà avviato con una decisione di giunta e durerà al massimo un paio di mesi, con riunioni pubbliche nel corso delle quali tutti gli interessati potranno iscriversi per esprimere pareri e formulare proposte sui documenti del piano. Terminata la fase di elaborazione gli atti definitivi giungeranno come di consueto in Consiglio comunale per l'approvazione.

Sicuramente un'ottima iniziativa ... basta che le riunioni non vengano fatte tanto per fare dando il contentino ai cittadini.

Vai alla NEWS DEL SITO DEL COMUNE

Tags:

Comments (9) -

5/20/2009 8:38:52 AM #

alois

urbanistica partecipata è un bellissimo slogan difficile da attuare, ancor più se i sistemi di formazione delle decisioni in materia di gestione del territorio vengono fintamente partecipati, passando attraverso un sistema di associazioni presenti sul territorio che sono più o meno direttamente sovvenzionate dall'amministrazione comunale.
il sindaco gianassi in campagn elettore dichiarò che sesto fiorentino è la citta dell'associazionismo.....
diciamolo francamente, la gestione del territorio a sesto è buona, sopratutto grazie ad una buona tradizione amministrativa, di oltre cento anni, ma questo non significa che non si possa fare di meglio o ciò che che è stato fatto con l'ultimo regolamento edilizio sia stato ben fatto. personalmente conosco più di un caso in cui la gestione è stata tutt'altro che limpida e se dal punto di vista procedurale non sono stati commessi reati, ma non sono certo, dal punto di vista etico e politico le cose sono assai discutibili.
palazzoni stile anni sessanta a doccia, ad esempio, o casermoni stile togliattigrad in via pasolini, una nuova periferia assai difficile da integrare nel tessuto urbano, nella vita della città.
un'altra vicenda assai emblematica, che la dice lunga su come passano le notizie in questa città, è quella dell'area fantechi, coinvolta nel fallimento della ditta cogebi, che avrebbe dovuto realizzare i parcheggi, OBBLIGATORI, del palazzone di via dante alighieri, dove il comune ha addirittura acquistato una parte dell'edificio e vi ha messo incredibilmente proprio l'ufficio urbanistica, ovvero quell'ufficio che doveva controlare che il palazzo fosse dotato di parcheggi. la cogebi non ha eppure pagato tutti gli oneri concessori, che in parte avrebbe corrispsto con posti auto da concedere all'uso pubblico nel parcheggio mai realizzato; quindi l'amministrazione comunale ha acquistato un immobile che non risponde alle norme urbanistiche e non ha neppure riscosso quanto doveva riscuotere. tutto questo a casa mia se pure non è un reato, SE PURE, è mala politica e cattiva gestione del territorio.

alois | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Oculus

Illusioni? No no... me le faro' il giorno in cui si leggerà da qualche parte che il comune di Sesto Fiorentino ha desistito da una sua decisione perché un comitato di cittadini (o un solo cittadino) ha detto cuna cosa giusta!!

Credo che sia l'ora che però si inizi a capire che sta finendo la pacchia del "faccio come voglio" e che i cittadini sono i veri padroni del proprio comune!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Oculus

Perché, Sig. Sindaco, non rimettiamo in discussione da subito il Viale Ariosto per esempio?

Non so se ha notato ma, secondo me, l'intervento è inutile perché:
- in quel tratto del viale non c'è tutto il traffico che c'è in quello appena modificato (l'ho constatato durante l'orario di punta aspettando un 28 che ha saltato due corse... quindi 40 minuti  di attesa... viale ariosto sistemato rallentato e quest'altro con pochissime macchine che viaggiavano lentamente).
- non essendoci traffico ed essendo già rallentato di suo non è necessario limitare all'oca bianca gli attraversamenti a sinistra... ci sono punti ben piu' pericolosi da sistemare da subito!!
- ora ci sono i cuscini berlinesi che costano meno e fanno lo stesso servizio per rallentare il traffico
- l'intervento totalmente finanziato dalla TAV di 550,000 euro è già diventato un po' a carico nostro per l'aumento sul preventivo e aumenterà chissà di quanto ancora...

Insomma... perché non spendere meglio quei soldi? Magari allarghiamo pure la rotatoria a livelli europei e mettiamo qualche cuscino rallentatore per far attraversare i pedoni... con il resto dei soldi (se avanzano visti gli aumenti prima di cominciare) sistemiamo quella pistina ciclabile che tanto serve agli studenti che arrivano in treno alla stazione ferroviaria di ZAMBRA e che possono percorrerla per soli 100mt per poi ritrovarsi contromano in un incrocio pericolosissimo!!!

PS: ma alla stazione Zambra arrivano treni con bici a seguito? O c'è tanto spazio per tenere le bici degli studenti parcheggiate? Io ho sempre visto studenti appiedati!!

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Oculus

Proprio oggi parlavo con un commerciante di Sesto (ovvero me ne parlava lui in realtà) della decisione di chiudere via Gramsci dall'incrocio con Viale della Repubblica fino a via Volta. Questo tizio mi ha mostrato http://youtube.com/watch?v=UDh9gC6W6eg" REL="nofollow">questo video.

In realtà, senza adeguati parcheggi in zona -commentava il commerciante-, si uccidono i piccoli negozi e si favoriscono i grandi centri commerciali.

Io stesso, un lunedi pomeriggio, decisi di andare a fare due chiacchiere con i miei ex-vicini di negozio di via Gramsci: dopo 4 giri a vuoto nelle vie limitrofe ho desistito e sono tornato a casa!

Ma un tempo non era previsto un parcheggio anche sotto la Galleria Fosco Giachetti?

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Oculus

Io sono uno dei futuri fruitori delle abitazioni a risparmio energetico e quindi uno di quelli che paga di tasca propria la creazione dell'arredo urbano!! Dato che tale arredo urbano poi diverrà di gestione del comune, spero solo che non verrà trattato come il resto!! Dove abito ora, per dirne una, abbiamo pagato per il giardino e per la creazione di un impianto di irrigazione automatico notturno che sfrutta le acque piovane raccolte in un pozzo! Tale impianto ha funzionato per pochi anni (uno di questi è stato manutenzionato da me per un'estate). Da quando è tutto in mano al comune tutti gli irrigatori sono rotti e i "computer" per la gestione dell'apertura delle valvole sono spenti!

Che sia uno specchietto per le allodole l'ho notato ad ottobre quando ci fu l'ormai famosa assemblea pubblica dove con dati irrilevanti si voleva far accettare una situazione quasi d'obbligo!! Ad ogni controbattuta c'era sempre una risposta pronta per dire che hanno ragione loro.

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Oculus

Girellando su youtube alla ricerca di informazioni riguardanti Sesto Fiorentino sono incappato in questo video che parla proprio dell'urbanistica partecipata... starring: il Sindaco Gianassi!

http://www.youtube.com/watch?v=5WfWyG0HBBE

Oculus | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Marco Magherini

La democrazia partecipata è spesso usata come specchietto per le allodole, vedi referendum di Campi Bisenzio sull'inceneritore. Prima ancora che si votasse Renzi (Pd) aveva già detto che sarebbe stato comunque ignorato. Però partecipare e coinvolgere altri a partecipare aiuta magari a creare consapevolezza e a non far sbagliare ancora quando si va a votare, ovvero in quel momento che, purtroppo, resta l'unica vera possibilità di influenzare la politica attuale.

Anche sull'urbanistica i sestesi potrebbero avere molto da dire. Si preparano costruzioni nell'area Pasolini-Polo scientifico, nell'area padule, nell'area Osmannoro sud (zona italia wave). Alcune sono importanti: nell'area ex cantiere comunale nasceranno molte case popolari, nell'area pasolini ci sarà un quartiere a "risparmio energetico" spinto... sulle altre vi invito a dire la vostra in ogni occasione! Wink

Marco Magherini | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

micheromano@virgilio.it

Non fatevi illusioni, la democreazia partecipata è tutto un bluf. Parlano parlano di democrazia e poi fanno come gli pare, non vi fate fregare dai ns. politici. Per la chiusura del centro c'è stata una petizione ma nessuno ne ha tenuto conto, hanno fatto come gli è parso.

micheromano@virgilio.it | Reply

5/20/2009 8:38:52 AM #

Anonymous

Beh al comune di sesto le intenzioni sono buone, a fare partecipare i cittadini
sulle decisioni della citta'.  Chissa perché le decisioni che contano
vengono sempre prese a monte, vedi la chiusura di via Gramsci, doveva essere
chiusa quando era pronto il parcheggio area Giannini, infatti la strada viene
chiusa il sabato e la domenica, ma il parcheggio e' sempre chiuso con i
lavori da iniziare.

D.G.

Anonymous | Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Calendar

<<  December 2020  >>
MoTuWeThFrSaSu
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2020 SestoFiorentino.Info