Basta accentramento

by Sanghino 18. agosto 2016 10:47

Premetto che quello che sto per scrivere non è direttamente collegato con Sesto, indierettamente invece è una questione che riguarda tutta l'Italia. O almeno quella che lavora.

Oggi se vuoi lavorare devi come minimo trasferirti a Milano. Tutto finisce a Milano. Ma c'è il miele ?!?! Incomprensibile questa cosa ai giorni d'oggi. Alla fine saremo 60 milioni di abitanti in Lombardia e deserto in ogni altra parte d'Italia. E non è certo neanche il posto più bello d'Italia.
Ultima notizia che leggo riguarda la Fiera del Libro, storicamente ospitata dalla città di Torino. Improvvisamente la "Associazione Editori Italiani" decide che si deve fare a Milano. Ma perchè ? E' sempre stata a Torino, perchè spostarla ?

Questo è solo un esempio, quanti posti di lavoro si sono persi perchè le aziende intorno a noi hanno deciso di spostarsi a Milano ? Decine, centinaia ... Quando va bene al lavoratore viene proposto il trasferimento, altrimenti si rimane a casa direttamente e senza passare dal via. Fosse facile poi trasferirsi, magari lo è quando sei ragazzo, ma chi ha famiglia ? I figli ? Assurdo, così si uccide un paese ed i politici in tutto questo sono i primi colpevoli.

Poi ci sono anche i casi in cui si scappa dal nord Italia per andare nel nord Europa (ogni riferimento al gruppo FCA è puramente voluto). Ci deve essere più equità nel distribuire sul territorio le risorse e le opportunità. ;ilano vuole la finanza ? Bene tutta la finanza starà lì, però si lascia ad esempio tutto il comparto della moda a Firenze ... Si lascia tutto il comparto tecnologico a Torino .... Televisivo, multimediale e comunicativo a Roma ad esempio .... Marittimo a Genova.

Politici, dovete svegliarvi, dietro di voi c'è un paese che arranca. Siamo quasi certi che vi importa poco questa cosa, ma poi c'è pure il rischio che tutto questo abbia risvolti negativi anche s di voi. Dovete iniziare a guardare un po' oltre la punta del vostro naso. Prospettiva. Futuro.

Speriamo bene ...

 

Tags: , , , , , , , ,

Cultura | news | Politica

Genitori allo sbando

by Sanghino 13. novembre 2015 14:09

Prendo spunto da un fatto di cronaca accaduto nel torinese dove accade che un gruuppo di genitori aggredisce una maestra rea di essere troppo severa in classe. La cronaca la potete leggere qui, riporto solo però le parole di altra insegnante:

«Sono schifata ma non stupita – racconta un’insegnante che lavora nello stesso quartiere e che affronta casi simili e che preferisce restare anonima per questo motivo – l’utenza sta peggiorando». «Oggi – prosegue - non si investe più sull’educazione. Il rispetto è un valore dimenticato. Siamo i primi a insegnare ai bambini a non alzare mai le mani. Ma per questi genitori tutto è dovuto. La scuola non è più un valore ma un luogo di parcheggio. E la loro aggressività non è dovuta soltanto all’ignoranza e alla cafonaggine, ma a un senso di inadeguatezza e di insicurezza. Sono immaturi anche a quarant’anni»

Meditate gente, meditate.

Tags: , ,

Cronaca | Cultura

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2017 SestoFiorentino.Info