Troviamo una cura per questa società allo sbando

by Sanghino 14. dicembre 2011 09:47

Una nuova e significativa data deve essere segnata sul calendario della memoria: 13 dicembre 2011 giorno in cui due persone perdono la vita, e altre 3 giacciono in ospedale, per mano di un folle e fanatico. Fondamentalmente un vigliacco, perchè si è accanito su gente indifesa e perchè se l'è fatta a dosso al terrore di affrontare le conseguenze dei suoi gesti. Si, un folle, fanatico e vigliacco.

Io però non vorrei fare un sermone politico, tanto meno raziale, sbaglierò di sicuro, ma sono argomenti che mi interessano poco, perchè fondamentalmente avere la pelle chiara e non essere un possibile "bersaglio politico" non mi fanno di certo sentire più sicuro in questa società.

Ma vi rendete conto, c'è gente che va a giro con un 365 magnum nelle tasche dei pantaloni così come se niente fosse e questo dovrebbe essere progresso ?!? Questo dovrebbe essere indice di libertà ?!? Io la mattina dovrei stare tranquillo mandando i miei figli a scuola e magari accade ciò che è successo a Liegi in Belgio sempre ieri, cambia il luogo, la nazione, ma stessa follia. Granate e colpi di AK-47 contro la gente inerme, molti fra i morti sono bambini o giovani. Fatti reali, non scene di un film, fatti che descrivono la società in cui viviamo quotidianamente. Fatti che descrivono questa malattia e che oggi dobbiamo con sempre più vigore ed impegno sconfiggere.

Avete provato a leggere qualche commento alle notizie apparse sui media on-line ? Ecco, altro motivo di vergogna, di arretratezza culturale, di indecenza. Non mi interessa sapere i motivi per cui c'è gente che scrive quelle cose, possono essere motivi raziali, politici o di semplice sciacallaggio, a me interessa il fatto che ci sono fra noi, che ogni giorno poteri incontrare per strada gente che riesce solo ad odiare. A prescindere.

Io in questo momento sono molto confuso e sentimenti di rabbia mi condurrebbero a soluzioni difficilmente applicabili e non nascondo che in certi momenti lo sconforto è tale che impiegherei molto del mio tempo nell'individuare un luogo, una società, una comunità "meno peggio" di dove viviamo oggi, fare le valige e portarci tutte le persone a me care.

Tags: , ,

Sorprese di fine estate

by Sanghino 10. settembre 2009 11:30

Ormai l’estate è al suo volgere, le attività lavorative sono riprese (al netto della crisi economica e dei, purtroppo posti di lavoro persi), la prossima settimana riapriranno anche le scuole e così tutto tornerà come prima delle vacanze e per tutto l’inverno che inesorabilmente si avvicina.

Il rientro dalle vacanze, per chi si è potuto permettere di farle, è sempre un piccolo trauma che in breve svanisce per far di nuovo posto allo stress quotidiano. Per alcuni, purtroppo, il trauma è ben più serio. Mi riferisco ai tanti che di ritorno alle proprie abitazioni hanno trovato la casa “visitata” da topi di appartamento e le cronache purtroppo sono piene di questi accadimenti.

Sembra poi che ci sia un nuovo “plotone” di truffatori che vagano per la città. Come al solito i più colpiti sono le persone anziane, le tecniche sempre le stesse: esattori del gas, dell’acqua, messi comunali e perfino poliziotti. le scuse per entrare nelle case delle persone ed abusare della loro buona fede sono le più disparate: la consegna di un computer, la verifica delle bollette, il controllo della caldaia, adesso addirittura le indagini per un ipotetico furto sventato facendosi consegnare l’ipotetica refurtiva !

Di seguito, presi direttamente dal sito della Polizia di Stato, alcuni consigli su come comportarsi in certe situazioni:

Quando sei in casa:
* Non aprire la porta a sconosciuti anche se vestono qualche uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità.
* Se c’è il portiere invita ogni sconosciuto che si presenta alla tua porta a farsi accompagnare; se non c’è apri solo uno spiraglio alla porta, senza togliere il gancio o la catena di sicurezza, per farti passare telegrammi o ricevute da firmare.
* Per gli operai, verifica con qualche telefonata da chi è stata fatta la chiamata o da quale servizio sono stati mandati e per quali motivi. Se non ricevi assicurazioni non aprire.
* Se hai il minimo sospetto, chiama o fai chiamare dai vicini il 113.
* Non mandare ad aprire i bambini a meno che tu non sia certo di chi è alla porta.
* Non aprire portone o cancello, con l’impianto automatico, se non sei certo dell’identità della persona che vuole entrare.

Quando sei assente da casa per brevi periodi:
* Lascia qualche luce accesa, la radio, il giradischi o il televisore in funzione.
* Chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti.
* Ricorda che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c’è nessuno.
* Se hai oggetti di valore che devi lasciare in casa fotografali: in caso di furto ne faciliterai la ricerca.
* Sensibilizza anche i vicini affinché sia reciproca l’attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell’appartamento. Nel caso non esitare a chiamare il 113.
* Se tornando a casa trovi la porta aperta o chiusa dall’interno, non entrare. Potresti scatenare una reazione istintiva del ladro che si vede scoperto. Non fare l’eroe e telefona subito al 113

Quando sei assente da casa per lunghi periodi:
* Non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze.
* Installa, se ti è possibile, un dispositivo automatico che, ad intervalli di tempo, accenda le luci, la radio, la televisione.
* Evita l’accumularsi di posta nella cassetta delle lettere chiedendo ad un vicino di ritirarla.
* Non divulgare la data del tuo rientro e, anche alla segreteria telefonica, non dare informazioni specifiche sulla tua assenza.

Sperando di essere stato utile in qualche modo, invito tutti a essere vigili, a non lasciare troppo soli i propri anziani e ad aiutare il prossimo perchè un giorno potremmo avere bisogno noi stessi dell’aiuto di un vicino magari.

Tags: , ,

Un nuovo tema, la sicurezza

by Sanghino 30. gennaio 2008 01:39
Non si vive di soli rifiuti per fortuna, o purtroppo, i rifiuti non solo l'unico problema del nostro vivere quotidiano.

Con questo post vorrei tenere a battesimo una sezione permanente che in qualche modo aiuti le persone, mi riferisco alla sicurezza personale, delle abitazioni, dei nostri soldi faticosamente guadagnati (non dico risparmiati in quanto di questi periodi risparmiare è divenuto utopistico per molti), insomma una sorta si segnalatore di truffe, movimenti sospetti e quant'altro possa essere utile alla collettività .
Per completare l'opera sarebbe anche carino avere il contributo di chi ci può suggerire atteggiamenti e norme per vivere più tranquilli, ovviamente mi riferisco alle Forze dell'Ordine. Ma adesso diamo il via alle danze.

Leggevo oggi su di un quotidiano che almeno due appartamenti della zona di Quinto Basso sono stati oggetto della visita di ladri durante l'ultimo fine settimana. Questo mi ha fatto tornare alla mente un episodio accaduto alcuni giorni prima, quando alcuni abitanti hanno notato strani segni in prossimità delle porte di casa, e non mi riferisco ai portoni sulla strada, ma alle porte sui pianerottoli. Per quello che so, la cosa fu segnalata alla Polizia e ci fu la conferma che erano tipici segni di ricognizione. Avrei dovuto darne notizia qua e me ne scuso. L'invito è chiaramente a non lasciare i portoni sulla strada aperti, verificare anche quando ci viene suonato il campanello e al citofono sentiamo il classico "postino". Siate vigili, e mi rivolgo sopratutto alle persone anziane che magari restano in casa da sole per la maggior parte della giornata, se notate strani movimenti, strane situazioni, non abbiate timore a parlarne con i familiari.

Tags: ,

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2017 SestoFiorentino.Info