Termo ... devalorizzatore ?!?

by Sanghino 24. novembre 2008 12:44

Certo che leggere articoli come quello riportato nella cronaca fiorentina de La Nazione di sabato 22 novembre lascia basiti. E a riguardo sarebbe utile avere maggiori informazioni.

Come dice l'articolo, lasciando per un attimo in un angolo la questione inquinamento, sembra che l'impianto non valorizzi proprio niente ... nel senso che il conferimento dei rifiuti a questo impianto avrebbe dei costi (per tonnellata) estremamente più alti dell'attuale costo sostenuto per il conferimento nelle discariche di Peccioli e Terranova Bracciolini. Un appunto di sicuro c'è da muoverlo: dall'articolo non si capiva se era già calcolato oppure no il ritorno economico in termini di energie elettrica prodotta.

Certo è che se la cosa sta veramente in questi termini risulterebbe molto difficile continuare a sostenere questo progetto in questi termini. Il rischio inquinamento è elevato ed i benefici economici per la comunità nulli, per non dire peggio.

Sono proprio curioso di leggere le repliche a quell'articolo, voi no ?!?!

Tags: ,

Linea Comune 055.055

by 21. novembre 2008 16:42

Il comunicato è presente anche sul sito istituzionale dell'Amministrazione Pubblica, mi sembrava però utile pubblicizzarlo ancor di più in modo da dare la massima visibilità.

Il Comune di Sesto Fiorentino ha aderito a "Linea Comune 055.055", tramite questo servizio, chiamando appunto il numero 055055, è possibile entrare in contatto con tutti gli uffici Comunali.

"35 Comuni del territorio fiorentino con la Provincia di Firenze e la Regione Toscana hanno aderito al progetto e-Firenze, che si propone di realizzare un Centro Servizi multicanale integrato per fornire a cittadini, professionisti e imprese servizi on line."

Linea Comune è il primo call center integrato del territorio fiorentino, ad oggi il servizio è attivo per i Comuni di:Bagno a Ripoli ,Empoli , Firenze , San Giovanni Valdarno ,Sesto Fiorentino.

Tags:

Ottavia Piccolo: "Ricostruiamo con questi volontari"

by 19. novembre 2008 10:21

Sul canile del Termine si sono dette, si dicono e continueremo a dire tante cose. La battaglia legale fra l'Associazione ed il Comune di Sesto continua ad andare avanti mentre, dopo la manifestazione della settimana scorsa, lunedì si è presentata alla struttura una gradita ospite: Ottavia Piccolo.

L'attrice si definisce "cagnofila" e, dopo aver visitato la struttura e dopo aver trascorso qualche minuto con alcuni amici a quattro zampe, dichiara quello che da tempo anche io ritengo la cosa giusta. Se il canile, lì dov'è adesso non deve stare, che il Comune aiuti concretamente l'Associazione a trasferirsi in altra opportuna sede.

Tags:

Un canale attraverso Padule

by 18. novembre 2008 16:19

Con piacere noto che alcuni lettori si siano resi conto che sia io che altri che qua scrivono di sovente teniamo in modo particolare all'ambiente ed alla qualità della vita che ci può essere concessa dal territorio in cui viviamo.

A tal proposito ricevo una nota da Franco, cittadino che abita nella zona di Padule, il quale ci segnala un increscioso fatto. Franco ci tiene a sollecitarci per tenere nella giusta considerazione un particolare tipo di inquinamento, quello idrico. Nel fare questo ci porta a conoscenza di una situazione che per lo meno per me era sconosciuta. Stiamo parlando del canale che attraversa Padule, precisamente in Via Chini, Via Risorgimento e Via Agnoletti. Giustamente il nostro amico ci fa notare che il fregiarsi di appartenere ad associazioni ambientaliste e parlare di sistemi ecologicamente sostenibili non conta niente se poi non si passa ai fatti, rivolgendosi alla PA.

Nel contesto del canale sopra indicato i cittadini sono costretti a convivere con una situazione di disagio permanente, situazione che Franco ci dice è stata portata a conoscenza della PA ripetutamente, con richieste, interpellanze ed iniziative varie. Tutto questo di fatto però non ha portato un miglioramento della situazione, i cittadini ancora sono costretti a subire la puzza e la presenza di liquami fognari. Al momento non sembra esserci la pianificazione a breve di una soluzione definitiva.

Detto questo, per spiegare un minimo quella che è la situazione, colgo l'invito a dare il giusto risalto al disagio dei cittadini. Sarebbe utile inoltre che gli Amministratori potessero fornire informazioni in merito, tempi e modalità di risoluzione. Potrebbero farlo tramite questo blog, meglio ancora sarebbe attraverso le pagine del sito istituzionale, in modo da darne il giusto risalto.

Franco oltre alla segnalazione, mi invita anche a documentarmi di persona, io estendo l'invito a tutti voi lettori in modo da portare più testimonianze possibili. Lasciate il vostro commento e le vostre impressioni in merito.

Per concludere, ringrazio Franco per la segnalazione e per la fiducia riposta in questo umilissimo blog.

Tags:

Pista ciclabile dell'Osmannoro

by 15. novembre 2008 09:19
Da molto tempo sono stati fatti i lavori all'Osmannoro per l'allargamento di via Lucchese e su un lato è stato anche riservato un ampio spazio per una eventuale pista ciclabile.

Per anni questa "pista" è stata lasciata al suo destino lasciandola piena di buche, senza asfalto e con le erbacce che crescevano spontaneamente belle (!!) e rigogliose!!

Qualche settimana fa una squadra di operai ha ripulito quasi tutta l'estensione della pista ciclabile e ne ha asfaltata metà!! E il resto? Quando si farà?

La Lucchese è una strada molto pericolosa per gli automobilisti e per gli "utenti a due ruote". L'attivazione di una pista ben protetta da guard-rail, come quella, salverebbe sicuramente un po' di persone da una corsa al pronto soccorso. In alcuni periodi si vedono spesso motorini sdraiati per terra nel mezzo della strada per avventate manovre di svolta a sinistra che gli automobilisti e i camionisti devono eseguire velocemente per poter passare. Svolte a sinistra che, in viali sestesi come Viale Ariosto, sono diventate proibite grazie ai cordoli proprio perché considerate pericolose.

Speriamo di vedere finalmente concluso quel pezzo di pista ciclabile e che possa essere utilizzato da tutti gli utenti a due ruote (motorini compresi con le dovute limitazioni si velocità) per spostarsi da e verso Campi in modo un po' più sicuro!!

Tags:

Approvato dal Senato il decreto Gelmini di riforma della scuola

by 29. ottobre 2008 15:40

Devo essere sincero ? Non so che stato d'animo debba prevalere in questo momento. Nessuno, e ripeto nessuno, è stato in grado di farmi capire cosa si sta cercando di fare e cosa ci si aspetta che accada.

Da una parte il solito rappresentate del Governo che dice solo mezze frasi, che rassicura la gente con mazzate in testa. Dall'altra i genitori, gli studenti e gli insegnati giustamente timorosi, per non dire certi, che questa riforma piroetti l'Italia indietro di un ventennio nel comparto scolastico ed educativo. In mezzo questa legge che, a leggerla, ha mille riferimenti ad altre leggi e decreti, ma alla fine non ci si capisce niente. Io come genitore ho cercato di mantenermi equidistante, di ascoltare, di pensare e di arrivare ad una conclusione. Il risultato, come detto all'inizio, è solo tanta confusione da non sapere cosa adesso accadrà.

Però di alcune cose sono certo. Noi genitori, e gli studenti, abbiamo sbagliato ad imbarcarci nella stessa protesta degli insegnati, erano e restano due proteste distinte, anche se contro una stessa legge, sono le motivazioni che divergono. Il Governo, come solito fare, prima fa le leggi e poi, forse (no), si siede ad un tavolo ad ascoltare le ragioni delle parti.

Il movimento dei genitori non era omogeneo e non lo poteva essere, a me risulta che in Italia, specialmente per quanto riguarda la scuola elementare, non vi sia omogeneità negli orari e nei metodi, arrivando per assurdo, anche a non cambiare niente in alcune realtà. Hanno colpa anche le Università, quando creano corsi di laurea per tre studenti o sedi distaccate per 4 persone. Oppure quando creano dei mega impianti sportivi per farci correre quattro mutandati (con tutto il rispetto) e magari si dimenticano di fare la ..... mensa.

Ovviamente tutto quello che ho scritto è frutto della mia confusione e per questo estremamente sconclusionato ...

Ma cosa fare adesso ? Gli studenti hanno già deciso di continuare nelle manifestazioni e nelle varie occupazioni. Per domani intanto è previsto lo sciopero generale di tutto il comparto scolastico .... l'invito che anche le varie associazioni dei genitori fanno è che se anche le insegnanti non scioperassero di tenere i figli a casa in segno di protesta. Alcuni esponenti politici invocano il referendum (speriamo non raccolga le firme Grillo altrimenti nessuno lo considererà ....). Io nel mio piccolo, mi auspico la possibilità di avere una rappresentanza unitaria dei genitori e degli studenti a livello nazionale che pretenda un incontro urgente con il Ministro per discutere e concordare un più efficiente sistema scolastico, sentendo ovviamente tutte le parti interessate. E per finire una richiesta personale, mi piacerebbe avere due persone, una pro e una contro, che mi illustrano di nuovo, possibilmente senza scannarsi ed urlare, l'interpretazione che si deve dare a questa legge, punto per punto.

Invito anche il Sig. Illustrissimo Pres. del Consiglio a moderare i toni e a non distrarre risorse dalla scuola pubblica verso quella privata.

Tags:

Bimbo Card: Le verifiche ed il recupero crediti

by 29. ottobre 2008 11:40

E' notizia (La Nazione Cronaca di Firenze pagina XVII a firma di Sandra Nistri) di oggi che, a seguito di verifiche, al 31 agosto scorso fossero circa 600 le utenze della Bimbo Card in debito nei confronti di SestoIdee. La stessa istituzione ha deciso di inviare raccomandata a tutte le famiglie coinvolte il cui debito superi i 25 € invitandole a regolarizzare la propria posizione entro 15 giorni, trascorsi i quali scatteranno le multe.

La responsabile del servizio precisa che la situazione attuale potrebbe anche essere diversa, magari molte famiglie hanno aspettato l'inizio dell'anno scolastico per regolarizzarsi, altri magari avranno accumulato ulteriori debiti.

Tutto giusto, ma ...

Io comunque continuo a non capire una cosa, com'è possibile riunirsi il 28 ottobre e discutere di dati "vecchi" di due mesi, nel momento in cui dovrebbe essere implementato un sistema automatizzato di gestione della refezione. Si dovrebbe essere in grado di produrre un report anche 5 minuti prima della riunione, si dovrebbe essere in grado di discutere su dati "real time", se così non fosse, il sistema sarebbe fallace. Resta comunque il dubbio della non accuratezza del cronista nel riportare i fatti. Sarebbe quindi opportuno che da parte dell'istituzione SestoIdee giungesse un chiarimento.

In tutto questo poi sarebbe stato gradito anche un "mea culpa" e l'ammissione di certe carenze, mi riferisco per esempio alla comunicazione, vi assicuro che capire la propria situazione economica nei confronti del servizio di refezione scolastica è macchinoso, poco chiaro e accurato. Il mio riferimento è principalmente rivolto all'accesso ai dati tramite internet ... 4 dati in croce ... eppure si riesce a presentargli in una maniera talmente confusa che a volerlo fare di proposito non ci si riusciva ... sono 16 anni che lavoro in ambito informatico e di interfacce utente ne ho viste tante e fatte tante ...

Tralasciando per un attimo questi aspetti puramente "tecnici" ma non certo meno importanti, vorrei fare una piccola riflessione su di un concetto espresso sempre nello stesso articolo. SestoIdee, viene riportato, integra la cifra corrisposta a fronte di un pasto consumato fino a giungere alla cifra massima (4 €). Questo significa che Qualità&Servizi elargisce tutti i pasti valorizzandoli al massimo della cifra. Ma quando c'era il "fogliettino" i pasti venivano fatti pagare all'utenza sotto costo (ricordo che all'epoca non vi era una diversificazione delle tariffe in base al reddito)? Adesso che si è adottata questa diversificazione delle tariffe, la quota a carico della comunità è aumentata, diminuita oppure è rimasta la stessa ?

Vi lascio con questi interrogativi in attesa dell'arrivo delle prime raccomandate ...

Tags:

Canile: respinto il ricorso, pronto il prossimo

by 28. ottobre 2008 18:14

"Siamo soddisfatti - ha dichiarato il sindaco Gianni Gianassi - perché la sentenza conferma la giustezza delle nostre ragioni. Nei prossimi giorni valuteremo come procedere, anche in relazione alla decisione di ricorrere o meno, da parte degli interessati, a ulteriori gradi di giudizio".

Questo un estratto dal comunicato presente sul sito del Comune di Sesto. Si parla di giustezza delle ragioni e di soddisfazione .... trovare casa a tutti quegli animali darebbe soddisfazione non certo vedere una disputa in tribunale con un'Associazione di volontari. Vorrei chiedere all'Amministrazione di fare un piccolo sforzo di civiltà e ragionevolezza, troviamo una sistemazione adeguata al canile dando all'Associzione Amici Del Cane e Del Gatto la possibilità di continuare nella loro preziosa opera sociale.

Grazie.

Tags:

Telecamere pronte...

by 21. ottobre 2008 13:33
Oggi, passando per l'Osmannoro, ho notato la presenza di 7 telecamere poste all'incrocio semaforico zona Novotel.

Queste controlleranno e monitoreranno le infrazioni semaforiche di quell'incrocio dove spesso gli automobilisti passano a velocità elevate "bruciando il rosso". Il posizionamento dei rilevatori è stato studiato in modo tale da rendere "incontestabili" le eventuali multe dato che oltre a riprendere la targa del veicolo riprenderanno, in contemporanea, anche il semaforo rosso!! In questo modo, forse, la multa sarà contestabile esclusivamente se non funzionasse la luce rossa del semaforo.

Dubito che siano già attive, perché mancano i cartelli che indicano il tipo di rilevamento che verrà effettuato, ma è bene che gli automobilisti abituati a infrangere il regolamento del codice della strada in quel punto, prendano l'abitudine a fermarsi con il semaforo rosso!!

Tags:

BimboCard, cosa pensare ?

by Sanghino 20. ottobre 2008 11:48

Precisamente un mese fa si assisteva ad un botta-e-risposta fra il Consigliere Leggiero e l'Istituzione SestoIdee circa la situazione del sistema di pagamento della mensa scolastica: "BimboCard".

Come sicuramente saprete più volte abbiamo sottolineato, non tanto il sistema sesto, quanto le carenze, evidenti dello stesso, che tradotto significa "uso sbagliato di un strumento buono". Le perplessità nascevano sul sistema di rilevazione presenze e la sua accuratezza, sulla scarsa usabilità dell'interfaccia internet, come fosse necessario implementare nuove forme di pagamento, di controllo e di avviso per i genitori.

In questi giorni si apprende che "scatta la lotta agli evasori del servizio mensa". Tutto questo non fa che, implicitamente, dar ragione a chi nutriva dei dubbi. ora però si rischia di fare due passi indietro invece che uno in avanti. Nella nota della PA si dice che verranno inviate raccomandate R/R ad ogni singolo utente che abbia sforato 25 Euro, corrispondente a circa 4 pasti nella tariffa più alta. Mettiamo un caso, semplice, ma possibile: una famiglia decide di pagare ogni lunedì mattina il corrispettivo dell'intera settimana di pasti del proprio figlio. Per una casualità quel lunedì "sfugge" il pagamento, il venerdì potrebbe partire la raccomandata ? Parrebbe di si .... Quello che non si capisce è: ma con questo "nuovo " software si avrà la possibilità di conoscere "in tempo reale" la situazione creditizia della propria BimboCard ? Se così non fosse c'è il rischio che molti genitori non abbiano la reale situazione ...

Quindi, un deciso si alla regolarizzazione delle situazioni di evasione del pagamento, senza però dimenticarsi del buon senso e del tipo di strumenti che diamo alle persone per potersi auto gestire. Staremo a vedere.

Tags: ,

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2017 SestoFiorentino.Info