https://canlitv.center/

Al via oggi la seconda edizione della Fiera di Primavera

by 28. March 2007 23:42
di Webmaster

Oggi alle 16 l'inaugurazione della Fiera di Primavera in Piazza Vittorio Veneto e Via Dante Alighieri, si estenderà per 3000 metri quadri al coperto e tutto lo spazio circostante all'aperto, tanti gli appuntamenti in programma, fra gli altri la presentazione del volume "Delocalizzazione produttiva, da problema ad opportunità. Il caso dell'area fiorentina", la presentazione del bus turistico "City sightseeing", del sito internet www.sestopromuove.it (nel momento in cui scrivo ancora inattivo).
Per la giornata di domenica è prevista la consueta fiera dell'antiquariato ed anche la mostra mercato dell'arte e dell'ingegno, infine sarà presente uno spettacolo itinerante per le vie del centro dal titolo "A spasso con Capuccetto Arcobaleno".
Per ulteriori informazioni far riferimento al sito del Comune di Sesto.

Tags:

Viale Ariosto: un opera riuscita ... ma è vero ?

by 15. March 2007 22:12
di Webmaster

Nell'ultimo numero del periodico dell'Amministrazione Comunale "Sestofiorentino", in seconda pagina, si legge un articolo a firma dell'Assessore alla Mobilità Ivan Moscardi riguardante i lavori che hanno interessato il Viale Ariosto. Come dice il sottotitolo, il succo del discorso è "Nuove rotatorie e attraversamenti pedonali l'hanno reso più sicuro e scorrevole". Sul più sicuro penso sia anche vero, sullo scorrevole ho i miei dubbi viste le interminabili code, comunque mi piacerebbe che ad esprimersi fossero i cittadini che abitano nella zona o che comunque devono percorrere giornalmente quest'arteria così importante. Per concludere vorrei sottolineare il passaggio in cui si dice che dalla rotonda della Querciola a quella che porta all'Osmannoro si impiegano adesso due, al massimo tre, minuti, ... si ma forse alle 4 di mattina. Al limite potrebbe anche andar bene un peggioramento dei tempi di percorrenza a discapito della sicurezza, ma forse si è esagerato.

Tags:

Parcheggio a Querceto

by 15. March 2007 22:05
di Webmaster

Si apprende dalla stampa odierna che l'amministrazione comunale ha approvato il progetto per la realizzazione di un parcheggio per 25 posti a Querceto. Il Comune ha nelle sue intenzioni quella di dare il via ai lavori entro la fine dell'anno. Per l'opera sono stati stanziati circa 200 mila Euro e dovrebbero coprire anche le spese per l'esproprio del terreno che è di proprietà privata.
E' dagli anni ottanta che gli abitanti della zona attendono quest'opera e, visto l'espandersi, è probabile che quei 25 posti siano anche non sufficienti. Speriamo non sia anche questa una "Novella dello stento" (per la verità già lo è).

Tags:

Appello per la liberazione di Mastrogiacomo

by 10. March 2007 00:06
di Webmaster

Aderisco all'appello di Repubblica.it in favore del liberazione del loro reporter.



Tags:

Ginori: ancora polemiche

by 9. March 2007 23:56
di Webmaster

Si leggeva nei giorni scorsi di una iniziativa intrapresa dal sindaco di Sesto Gianassi con il collega di Treviso in favore della Ginori e dell'altro stabilimento produttivo trevigiano della stessa proprietà.
Non sono tardate le repliche da parte dei sindacati, repliche piuttosto critiche nei confronti del sindaco, l'esortazione è quella di non mischiare le due realtà che vivono su livelli produttivi-qualitativi assai diversi. Pagnossin, l'azienda trevigiana, ha una produzione di livello medio-basso, potenzialmente quindi in concorrenza con quei paesi emergenti (Cina) e quindi con una oggettiva difficoltà nel piazzare sul mercato i propri prodotti, Ginori invece ha una produzione di alta qualità quindi con un forte potenziale commerciale.
Naturalmente ancora una volta io non posso far altro che esprimere tutta la mia solidarietà nei confronti dei lavoratori della Ginori.

Tags:

[Segnalazioni] Arzach Blog

by 6. March 2007 14:22
di Webmaster

Credo che tutti (o quasi) conoscano l'Associazione Arzach (più avanti ci farò pure un post) intanto beccatevi il link al loro blog, per chi non conosce l'associazione la navigazione sarà utile a capire di cosa si tratta.

A presto con nuove segnalazioni.

Tags:

Abusi edilizi

by 13. February 2007 13:55
di Webmaster

Si legge oggi un articolo su "La Nazione" che parla degli abusi edilizi sul territorio Sestese. A parte l'ormai famigerato scontro ancora in atto fra Amministrazione Comunale e l'Associazione amici del Cane e del Gatto per il canile di Via del Termine ed i contestati abusi, si parla, e si mostra con foto, di un maxi abuso sulle "colline", una mega villa con vista, con tanto di cancellata, viale di accesso e piscina, il tutto senza neanche l'ombra di un permesso. Mi piacerebbe fossero resi pubblici i nominativi del committente, di chi ha fatto il progetto ed anche della ditta che ha eseguito i lavori.
Mica per niente, per lo meno evito di affidare lavori a gente che ha l'abitudine di lavorare in maniera illegale.

Tags:

Nomadi e canile

by 9. February 2007 18:29
di Webmaster

La scena politica Sestese ritorna a movimentarsi, ammetto di non essermi ancora informato adeguatamente sugli argomenti, ma lo farò presto postando i risultati delle mie ricerche. innanzi tutto vi anticipo di cosa tratteranno i prossimi post: campo nomadi e canile.
Entrambi gli argomenti sono campo di dure battaglie politiche fra amministrazione ed opposizione all'interno del Consiglio Comunale.

Tags:

Che ti trovo sul web ...

by 25. January 2007 22:30
di Webmaster

Gira e rigira Sesto Fiorentino è finito anche su YouTube, ecco un video (per la verità non è un gran che) che mostra le piazze della nostra città .... a voi i commenti.

Tags:

Senso Civico

by 10. January 2007 01:24
di Webmaster

Lungi da me intavolare discorsi politici, polemiche sterili o flame "animaleschi", visto che personalmente la classe politica italiana mi ha stufato con sempre le solite posizioni retrograde, banali e becere. Detto questo vengo al motivo del mio post, il diritto alla vita ed anche il diritto alla non vita. Welby ci ha fatto discutere sul secondo, l'esecuzione di Saddam ci deve far discutere sul primo.
Fortuna vuole che la totalità della nostra classe politica sia schierata per una moratoria mondiale contro la pena di morte e sembra che presto venga presentata in sede ONU questa richiesta Italiana. Mi sento poi privilegiato in quanto Toscano, erede di un popolo che per primo nella storia, il 30 novembre 1786, 221 anni fa, ebbe, per mano di Pietro Leopoldo Granduca di Toscana, l'umanità ed il senso civico di estirpare questa barbara usanza.
Ma questa forse non è la verità, questa sera, per un caso fortuito, ho assistito all'inizio del programma di Bruno Vespa, "Porta a Porta", nel quale veniva presentato un sondaggio nato dalle critiche mosse all'Italia dopo che avevamo criticato l'esecuzione di Saddam, critiche che riguardavano le modalità con cui Benito Mussolini veniva sommariamente fucilato. Questo sondaggio chiedeva per prima cosa se oggi, gli intervistati, ritenevano giusta la modalità con cui fu eseguita la pena di morte di Mussolini. Non sto a dire le cifre, che per altro ricordo non bene, a questo punto gli ospiti sono stati chiamati a commentare. Erano 4, due per parte, tutti contrari alla pena di morte, uno con qualche dubbio su certi casi limite (vedi violenze ripetute sui bambini), ma quello che mi ha impressionato è stato l'imbarazzo del Ministro Paolo Ferrero quando "non ha voluto commentare fatti e sentimenti di 60 anni indietro e che portarono alla fucilazione di Mussolini" e della seguente vergognosa esposizione del suo cadavere e quello di Claretta Petacci (insieme ad altri) nel Piazzale Loreto, arrivando in fine a condannare l'esecuzione di Saddam e i filmati clandestini divulgati in seguito. Viva la coerenza. Dice che dopo venti anni di dittatura fascista poteva anche essere giustificato il comportamento nei confronti di Mussolini, ma per gli stessi motivi non giustifica, anzi condanna, le modalità di Saddam.
Queste sono le cose che mi hanno fatto allontanare dalla politica, il non coraggio di esporre le proprie posizioni, l'avere posizioni di comodo, ieri si, oggi no, domani forse. Non è possibile dire che la pena di morte è una barbarie oggi e non lo era 60 anni fa, è offensivo per l'intelligenza delle persone, è sinonimo di vergognoso opportunismo politico. La pena di morte, caro Ministro, era barbara 2000 anni fa, 100 anni fa come lo è oggi, in qualunque circostanza. Il Ministro giustifica dicendo che praticamente ancora eravamo in guerra, e quindi ? Allora fu giusta anche la bomba su Hiroshima, eravamo in guerra, ricorda ? Giustifica anche l'uso di armi non convenzionali degli USA in Iraq ?
No Signor Ministro, oggi è toccato a Lei, domani toccherà ad un altro, ma questa è la nostra classe politica, queste sono le mani, e le menti, in cui è riposto il nostro prossimo futuro. Tappiamoci il naso e mesti continuiamo a camminare, ad andare avanti, malgrado Voi.

Tags:

Calendar

<<  November 2020  >>
MoTuWeThFrSaSu
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456

View posts in large calendar

RecentComments

Comment RSS
Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti (from the municipality of Sesto Fiorentino to it.wikipedia) la possibilità riservate dalla licenza sopra descritta (rif. Immagine stemma comunale). L'immagine della Porcellana di Doccia è sempre coperta dalla licenza sopra descritta con la limitazione dell'indicazione obbligatoria del licenziatario che è Sailko. L'immagine della Chiesa di S.Martino è sempre coperta dalla licenza sopra descritta ed è da attribure a Vignaccia76

© Copyright 2020 SestoFiorentino.Info